Ebsero Mo, la freccia del Capitano Ermanno Mori

Come tutti gli appassionati ben sanno, nel 1982 cadde una polvere di stelle magica sugli allevamenti del Trotto Italiano, dando dunque origine ad una delle migliori generazioni della Storia. In terra marchigiana, ad Asola di Civitanova Marche, presso l’impianto allevatorio dell’indimenticato e straordinario Ermanno Mori, collocato fra collina e mare, nacque Ebsero Mo dallo statunitense Beret, figlio di Star’s Pride e Serale, rampolla di Fearless Hanover ed Helene, da Egan Hanover, indubbiamente un incrocio non prestigioso alla carta. Il puledro fu sottoposto all’addestramento dello svedese Leif Berggren con il chiaro intento di venderlo non appena dimostratosi un cavallo da corsa, ma la fortuna in qualche modo volse a favore del Capitano, dato che Ebsero Mo si infortunò, azzerando del tutto l’opzione di vendita. Questo trottatore si rivelerà uno dei piu’ forti puledri italiani trovando posto assieme ad Esotico Prad, Ercole AC ed Eliano al vertice della Leva eccelente dei nati nel 1982. Nel 1985 Ebsero Mo conquisterà a Monaco di Baviera il Campionato Europeo dei 3 anni battendo Diamond Way ed Esotico Prad. Il figlio di Beret quindi passò in mano al Campione del Mondo, Giancarlo Baldi con cui a 4 anni vincerà al Montebelllo di Trieste il GP Presidente della Repubblica, per poi svettare in Gruppo 1 sui 2060 metri del GP Continentale a Bologna in 1.16.3 su Eliano.I due trionfi nell’Europeo dei 3 anni e nel Continentale rimasero le tappe piu’ importanti della carriera, ma è doveroso ricordare i successi colti nel Vittoria, Toscana e nel Due Mari al record di 1.14.2. Con una preda di euro 285.033 ed un primato italiano di 1.15.3 sui duemila metri di pista piccola, il campione di Tamberino venne ritirato in razza, ove come stallone si mostrò il migliore dei 4 Moschettieri, generando il Derbywinner Sec Mo, 1.12.4 e vincite per euro 1.266.843, Bosep, 1.13.5, Zemag Mo, 1.13.6, Zefu’ Mo, 1.14.5, Eforo, 1.14.9, Uello Mo , 1.14.9, Mefio Mo, 1.15.1, Del Kollbar, 1.15.3, Cerumba Mo, 1.15.4 e ben sei soggetti fra l’1.15.5 e l’1.15.9. Sfortunatamente a 20 anni nel 2002 a seguito di una frattura procuratasi in paddock, fu sottoposto ad eutanasia, con un'iniezione.



Nello scatto di Sandro tinarelli la premiazione del GP Continentale a Bologna con Ebsero Mo, Giancarlo Baldi e l'inimitabile Capitano Ermanno Mori e l'arrivo vincente

Ebsero Mo, la freccia del Capitano Ermanno Mori

Maggio 2020
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Pacha Dei Greppi