Triossi, ZACON GIO si conferma un Grande Campione

la pagella di Mario “Alderici” Alderici - Il Trotter


L’unico dispiacere è che la tv nazionale attuale e la maggior parte dei mass media non si occupa di ippica neanche quando c’è un crack come Zacon Gio che dopo aver battuto Face Time Bourbon ridicolizza i nostri migliori 4 anni (alcuni davvero ottimi) strabattendoli in ogni schema. Campione completo l’allievo di Ehlert nell’occasione era più ardente del solito ma graduato da Roberto Vecchione (primo e unico driver a centrare l’accoppiata Triossi - Carena) si impone senza forzare al record della corsa di 1.11.3 sul doppio km con mezzomiglio finale in 54.9 (ultimo miglio in 1.53 con km conclusivo in 1.09.7). Completo, in Italia non ha rivali Zacon; una categoria sotto gli altri con molto bene Zaccaria Bar e nonostante l’errore positivo anche Zidane Grif che dopo oneroso percorso scoperto ha sbagliato sull’ultima curva (però era bello di meccanica) sull’accelerazione un po’ di fiato e un po’ perché nel tentativo di restare in quota Gocciadoro ha allentato le guide e a Zidane è mancato l’appoggio.


ZACON GIO
- Un fenomeno; completo, sa fare tutto e in Italia non ha rivali, conferma di essere un Campione centrando la nona vittoria consecutiva al record della corsa di 1.11.3 senza forzare, va in breve davanti sull’accondiscendenza di Zaccaria nel quarto iniziale in 29.8, ardente, allunga facile nel mezzomiglio finale in 54.9 senza forzare (ultimo miglio in 1.53 con km conclusivo in 1.09.7); una categoria sopra a tutti i coetanei.

Voto: 10


ZACCARIA BAR
- Non si oppone a Zacon Gio nel quarto iniziale in 29.8, lo segue, in retta sull’allungo del leader deve abbozzare ma è l’unico a non finire disperso.

Voto: 8,5


ZIDANE GRIF
- Va forte (e non lo si sa da oggi) ma a livelli di gran premi manca di concretezza, scoperto, sbaglia sull’ultima curva quando è a ridosso del leader logicamente un po’ stanco sull’accelerazione di Zacon; era bello di andatura, probabile errore di fiato quando Gocciadoro per tenere sul cambio di ritmo ha allentato le guide e a Zidane è mancato l’appoggio.

Voto: 7,5


ZEFIRO D’ETE
- Cresciutissimo, bene anche al salto di categoria, sollecito dalla seconda fila, scende terzo in corda sull’ultima curva, resta in quota.

Voto: 7


ZLATAN
- Al largo, muove in terza ruota ai 600 finali quando però il ritmo in avanti è cambiato, finisce in spinta.

Voto: 7


ZIBIBBIO MDM
- Tornato al meglio da quando è tornato agli ordini di Ferruccio Capanna, al largo, resta bene in quota.

Voto: 6,5


ZIRCONIUM
- Quarto in corda, resta chiuso, si libera in retta finendo in crecendo.

Voto: 6


ZIOSAURO JET
- Terzo in corda, cala sull’ultima curva; è stato operato alla gola, da attendere in progresso alla prossima.

Voto: 5,5


ZAREVIC BLESSED
- In coda, muove al passaggio, non avanza.

Voto: 5,5


ZEFIR GAR
- Fuori da Agnano è troppo nervoso, sbaglia prima del via, insegue decorosamente; da rivedere a Napoli.

Voto: 5,5


ZUFOLO GRIF
- In errore all’imbocco della prima curva, rimesso prova a riproporsi al largo, desiste; da rivedere ma non in questa categoria.

Voto: 5,5


ZEFIRO BELL
- Sfortunato, dietro l’autostart subisce l’errore di Zefir che lo precede e sbaglia a sua volta.

Voto: s.v.


Triossi, ZACON GIO si conferma un Grande Campione

Luglio 2019
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Pacha Dei Greppi