74° GP Etruria, il pronostico di Mario 'Amario' Alderici - Il Trotter

Inizia come di consueto con lo storico Etruria (domenica 17 a Firenze) il cammino classico dei 3 anni sulla strada verso il Derby. Principale punto di interesse vedere all'opera nella sua prima classica il recorder della generazione sulle piste italiane (1.12.7, mentre quello assoluto è l'1.11.8 di American Kronos negli Usa) e di vittorie (già 8) Ananas Jet (2) che il Dottor Villani affida al primatista dell'albo d'oro di questa classica Enrico Bellei confidando di poter ripetere le gesta di Obama Gar. Sfruttando l'assenza di provetti partitori (l'unica è Antella Cla che, fuori categoria, se dovesse riuscire ad andare davanti manderebbe presumibilmente via il primo che si presenta) Ananas potrebbe anche riuscire a sfilare in breve e in quel caso avrebbe grandissima chance di arrivare fino in fondo, anche se va ricordato che in questo gran premio spesso i favoriti non riescono a confermare le attese. Come in occasione del record trova a sfidarlo il potente Aladin Effe (3) che quel giorno stracorse tutta strada scoperto ed è piaciuto in percorso esterno anche nel Verrokeen correndo da protagonista, pur preceduto dal regolarissimo Al Capone Stecca (6) che è sempre al palo (mai uscito nel marcatore nelle 11 corse disputate) e che ha a sua volta buone chance di vincere, soprattutto se riuscisse a sfilare davanti. La chance di Aladin sarà rafforzata dalla presenza al largo di tutti del compagno di scuderia Ayrton Treb (7), cresciutissimo e reduce da 3 successi, l’ultimo sulla pista in 1.14.7 sul doppio km arrivando ancora tonico dopo avere sfondato al prezzo di 400 iniziali in 27.9. In pista 5 maschi e 5 femmine con il sesso forte che dovrebbe fare la voce grossa. Tra le femmine la più che intriga è la regolare A Sexygirl Par (1) al rientro dopo l’ottimo secondo posto nel Mipaaft Filly in percorso esterno; se, nonostante l'assenza dalle piste, la condizione fosse ancora quella sarebbe la classica piazzata di posizione con licenza di vincere. Delle tre femmine in seconda fila quella che piace di più è Aida Francis (9) che ha stracorso all’ultima allo scoperto con seconda parte di gara in 57.4. Alchemist Bi (5) è ancora maiden ma si è sempre piazzato nelle 7 uscite in carriera compreso il terzo nell’Anact Maschi, è piaciuto a Bologna e sembra in procinto di trovare la sua corsa, difficile però che riesca a farlo in questa categoria. Cercheranno di sfruttare la regolarità per un piazzamento la veloce Antella Cla (4) che è molto seria ma ha vinto solo una volta fortunosamente (sbagliò il leader) e Au Revoire Font (8) che ha già la corda assicurata. Numero e compagnia rendono proibitivo il compito della passista Ardita Si (10) su distanza breve.


Prono: 2 - 3 - 6


Ippodromo di Firenze - Data: 17/03/2019


74 GP ETRURIA - Distanza: 1600


N.P. Cavallo Guidatore R.B. R.L. Carr. Trim.
1 A SEXYGIRL PAR V.P. DELL'ANNUNZIATA 1"14"0 N/A 26.168 0
2 ANANAS JET E.BELLEI 1"12"7 1"14"4 38.267 15.079
3 ALADIN EFFE A.DI NARDO 1"12"8 1"14"9 30.453 9.288
4 ANTELLA CLA E.BALDI 1"14"0 1"17"1 28.189 2.499
5 ALCHEMIST BI XXX 1"14"6 N/A 18.352 2.848
6 AL CAPONE STECCA A.GOCCIADORO 1"13"5 1"14"8 32.914 18.464
7 AYRTON TREB A.FAROLFI 1"15"1 1"14"3 15.173 12.793
8 AU REVOIRE FONT R.ANDREGHETTI 1"14"7 1"14"7 14.357 4.259
9 AIDA FRANCIS R.VECCHIONE 1"13"7 N/A 10.489 4.862
10 ARDITA SI P.SCAMARDELLA 1"15"1 1"17"1 9.342 4.140


1 A SEXYGIRL PAR
(Vincenzo Piscuoglio Dell’Annunziata) - Piuttosto veloce in partenza, al rientro, regolare, ha vinto due volte, alla terzultima in 1.16.3 a Bologna con 600 finali in 45.1 passando sulla curva conclusiva dopo aver seguito il leader dal via, la volta dopo al proprio record di 1.14 progredendo nel quarto finale in 29.6 dalla scia della leader che aveva seguito dal via, infine un posto d’onore nel Mipaaft Filly eguagliando il proprio record di 1.14 progredendo nei 600 finali in 43.6 dopo impegno esterno. Rientra, se avesse mantenuto la forma di tre mesi fa sarebbe la classica piazzata di posizione con licenza di vincere.
Sorpresa. Quota: 30,00


2 ANANAS JET
(Enrico Bellei) - Piuttosto veloce in partenza, ha vinto 8 volte su 14, la penultima alla terzultima uscita al record della generazione sulle piste italiane di 1.12.7 da leader con lancio in 13.5 e seconda parte di gara in 57.1, , la volta dopo uno sfortunato errore sulla prima curva subendo un disturbo, infine un successo in 1.14.4 sul doppio km sferrato ai posteriori ritrovandosi davanti sull’errore del leader dopo un km. Recorder della generazione improvvisato da Enrico Bellei, è il cavallo da battere, soprattutto se riuscisse a sfilare davanti.
Favorito. Quota: 1,80


3 ALADIN EFFE
(Antonio Di Nardo) - Parte il giusto, ha vinto 4 volte, la penultima ad agosto in 1.14.9 a Follonica con 600 finali in 44.8 progredendo dal gruppo nel km conclusivo allo scoperto, a novembre in 1.16.6 percorso esterno con progressione nella seconda parte di gara in 1.00.4 (29.7 il quarto finale); ha colto il proprio record di 1.12.8 alla penultima secondo in percorso allo scoperto in quota nella seconda parte di gara in 57.1, la volta dopo un quarto in un gruppo 3 in Francia in quota in percorso in gran parte esterno. Rischia di essere preso in velocità in partenza ma si è un po’ sveltito, va molto forte, piaciuto senza riserve sia a Napoli allo scoperto di Ananas sia in Francia correndo da protagonista, ha lavorato bene, può farcela.
Controfavorito. Quota: 2,30


4 ANTELLA CLA
(Edoardo Baldi) - Veloce in partenza, regolare, ha vinto una volta a settembre in 1.17.6 a Montecatini con 600 conclusivi in 46 approfittando dell’errore in retta della leader che aveva seguito dal via; resta su un quarto al proprio record di 1.14 sferrata agli anteriori in quota dopo aver ripiegato in scia alla leader nel lancio in 13.8. Duttile ma inferiore.
Molto difficile. Quota: 200,00


5 ALCHEMIST BI
- Parte il giusto, maiden, regolare, alla penultima al rientro un terzo in quota in percorso esterno, la volta dopo un posto d’onore al proprio record di 1.14.6 a Bologna finendo in crescendo dalla scia dei primi. Duttile, non è questa l’occasione per togliersi la qualifica di maiden ma può piazzarsi.
Difficile. Quota: 150,00


6 AL CAPONE STECCA
(Alessandro Gocciadoro) - Piuttosto veloce in partenza, regolarissimo, ha vinto 3 volte, l’ultima alla terzultima uscita in 1.15.2 a Milano ottenendo strada nel lancio in 13.3 per allungare con seconda parte di gara in 59.5, la volta dopo un posto d’onore al proprio record di 1.13.5 finendo in crescendo dopo essere sceso in scia ai primi dopo 600 in 42.2, infine un terzo in un gruppo 3 in Francia in quota in percorso in gran parte esterno. Sempre al palo, se riuscisse a sfilare davanti diventerebbe il cavallo da battere.
Terzo incomodo. Quota: 3,00


7 AYRTON TREB
(Andrea Farolfi) - Piuttosto veloce in partenza, ha vinto 4 volte, le ultime 3 consecutive (dopo un errore al via), alla penultima in 1.15.8 a Bologna con km finale esterno e proggressione nel mezzo giro conclusivo, la volta dopo al proprio record di 1.14.3 sul doppio km sfondando dopo 400 in 27.9. In grande crescita, maturato, si adatta un po’ a tutto, ci sta bene.
Sorpresa. Quota: Scud. (6,00)


8 AU REVOIR FONT
(Roberto Andreghetti) - Veloce in partenza, regolare, ha vinto una volta a ottobre in 1.15.8 finendo in crescendo dalla scia della leader; ha colto il proprio record di 1.14.7 a settembre seconda a Milano finendo in crescendo dalla coda nei 600 conclusivi in 44.1 e lo ha eguagliato all’ultima sul doppio km terza sferrata agli anteriori calando in retta dopo essere andata davanti nel lancio in 13.8 e aver mandato via dopo 400 in 27.9. Duttile ma inferiore.
Outsider. Quota: 250,00


9 AIDA FRANCIS
(Roberto Vecchione) - Parte il giusto, ha vinto una volta a ottobre in 1.14.6 a Milano ottenendo strada dopo un quarto in 29.9 per allungare con 600 finali in 43.3, poi 3 posti d’onore, l’ultimo al proprio record di 1.13.7 in percorso allo scoperto con seconda parte di gara in 57.4. Ha stracorso all’ultima, ci sta.
Grossa sorpresa. Quota: 40,00


10 ARDITA SI
(Paolo Scamardella) - Parte il giusto, ha colto il proprio record di 1.15.1 a settembre seconda finendo in crescendo dal gruppo; ha vinto una volta alla terzultima in 1.17.5 sul doppio km a Milano finendo in crescendo dalla scia della leader nel mezzomiglio conclusivo in 59.8 (29.8 gli ultimi 400), la volta dopo un posto d’onore seguendo in quota i primi in corda, infine un errore al mezzo giro finale quando seguiva i primi in corda. Il numero, la categoria e la distanza breve la sacrificano.
Estrema outsider. Quota: 300,00



Aladin Effe allievo di Gennaro Casillo

74° GP Etruria,  il pronostico  di Mario 'Amario' Alderici - Il Trotter

Marzo 2019
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Pacha Dei Greppi