I PARTENTI del GP PONTE VECCHIO, TINA TURNER con il 5

di Mario “Amario” Alderici - Vendo Puledri


Dichiarati ieri i partenti dello storico (73esima edizione, si disputa dal 1947 quando vinsero Fucsia e Nolivieri in 1.25.6, si chiamava inizialmente Premio d’Autunno, poi per due stagioni, nel 68 e nel 69, si corse d’inverno e si chiamò Premio d’Inverno) Gran Premio Ponte Vecchio tornato dal 2016 dopo 16 anni sulla distanza del doppio km (dal 2001 quando si affermarono Zambesi Bi e Maurizio Biasuzzi in 1.14.5) e in programma domenica 3 a Firenze. Tantissimi campioni passati per questa classica che ha spesso visto protagonisti cavalli e driver toscani, vinta 9 volte da Enrico Bellei in vetta all’albo d’oro su “Decione” Vivaldo Baldi 8 (3 volte con Birbone, allenato da “Cincerina” Omero) eguagliato da Sergio Brighenti, le due vittorie (nel 1968 e nel 1969 quando fu chiamato Premio Inverno) di una delle più grandi cavalle nate in terra apuana (Agaunar con Odoardo Baldi), così come ricordiamo con piacere e nostalgia l’affermazione a grossa quota del beniamino locale Sperlak con in sulky Nello Bellei nel 1982 demolendo (all’allora record della corsa di 1.16.9) in percorso esterno il leader Wildwook Brooke, e il cui successo rimarrà nel cuore e nella memoria di tanti ragazzi come me che nel parterre de “Le Mulina” corsero la retta insieme a Sperlak tutti braccia al cielo mentre il cronista Lorenzo Berti, solitamente impassibile, si lasciava andare ad un incontenibile urlo di gioia “Vieni Nellooooo!!!” … venne giù la tribuna! E Sperlak non fu l’unico della scuderia Kyra a vincere il Ponte Vecchio, addirittura lo vinse il primo prodotto dell’allevamento di Scandicci di Anna Maria Salvini (Steno nel 1965 in 1.19.7 con Nello Bellei), e in seguito Sion (un figlio di Tornese che si affermò nella prima edizione con la denominazione Ponte Vecchio nel 1970 in 1.20.5 con Sergio Brighenti). Tra i grandi vincitori da ricordare le tripletta di Birbone (1951 - 52 - 53) con Vivaldo Baldi e di Tornese (1957 - 58 - 61) con Sergio Brighenti e i doppi, oltre alla già citata Auganar, di Crevalcore (59 - 60) con Vivaldo Baldi, di Barbablu (71 - 72) con Giancarlo Baldi, di Lubro Gim (91 - 95) con Andrea Baveresi e Massimo Giorgi, di Mirtillo Rosso (2012 - 2013) con Roberto Vecchione e Enrico Bellei, di Radiofreccia Fi (2016 - 2017) con Federico Esposito e Enrico Bellei e il primo piano di Fiesse nel 1966 in 1.20.1 con Sergio Brighenti.


Un gran premio che ha visto spesso emergere cavalli e driver toscani, a segno in 8 delle ultime 12 edizioni (anche se a questo dato ha contribuito in maniera preponderante Enrico Bellei a segno in 6 occasioni nel periodo citato e in vetta all’albo d’oro con 9 successi). Record della corsa di Mirtillo Rosso (nel 2013 a mano destra con Enrico Bellei da leader) e Radiofreccia Fi (nel 2015 in percorso esterno da favorita con Federico Esposito) di 1.12.3 ma quando la corsa era sul miglio (vicino il ragguaglio di I Am A Grif a segno con Maurizio Cheli nel 2014 in 1.12.4), sull’attuale doppio km il record è di Tano Fohle Sm stabilito nel 2017 in 1.12.8 da favorito con Enrico Bellei dopo aver ottenuto strada ma con spesa dopo mezzomiglio. Radiofreccia Fi come detto si è affermata anche nell’edizione 2016 in 1.13.5 sul doppio km in percorso in gran parte allo scoperto con in sulky Enrico Bellei. L’ultima edizione è stata vinta in 1.13.7 da Uragano Trebì e Roberto Vecchione in percorso esterno da netti favoriti. Statisticamente il Ponte Vecchio come abbiamo visto è vinto dal favorito o comunque da uno dei più stimati al tot.


Ippodromo di Firenze - Data: 03/02/2019
73 GP PONTE VECCHIO - Distanza: 2020


N.P. - Cavallo - Guidatore - R.B. - R.L. - Carr. - Trim.
1 - SUPER STAR REAF - A.GOCCIADORO - 1'11"0 - 1'12"2 - 222.092 - 17.612
2 - SANTIAGO D'ETE - XXX - 1'10"8 - 1'12"5 - 272.213 - 38.114
3 - PANTERA DEL PINO - GP MINNUCCI - N/A - 1'13"8 - 201.082 - 23.953
4 - TALISKER HORSE - R.VECCHIONE - 1'12"7 - 1'11"9 - 181.035 - 14.232
5 - TINA TURNER - G.LO VERDE - 1'10"9 - 1'12"0 - 218.606 - 60.833
6 - TESSA OB SONIC - A.DI NARDO - 1'10"4 - 1'13"3 - 159.749 - 16.932
7 - VERNISSAGE GRIF - G.RICCIO - 1'11"1 - 1'13"6 - 88.033 - 9.928
8 - UMBERTO AXE - R.OSSANI - 1'11"6 - 1'13"1 - 96.381 - 8.500
9 - VIOLA TRIO - M. STEFANI - 1'12"1 - 1'14"2 - 54.341 - 7.837
10 - TOSCARELLA - XXX - 1'12"2 - 1'13"4 - 52.788 - 5.211
11 - TATANKA OP - R. PEZZATINI - 1'12"4 - 1'14"6 - 69.792 - 7.497
12 - TROTTATORE - M. MATTEINI - 1'12"7 - 1'14"5 - 53.509 - 11.091
13 - TWILIGHT LUX - XXX - 1'13"2 - 1'14"2 - 51.375 - 6.015


In 13 al via e, come nel Firenze, una prima fila composta da diversi partitori, in primis Tina Turner al 5, Pantera Del Pino al 3 e Santiago D’Ete al 2. In corda la passista veloce Super Star Reaf, al 4 Talisker Horse a segno nel Vittoria, al 6 Tessa Ob Sonic in ordine, al largo della prima fila il ritrovato Vernissage Grif. Nella categoria compito non facile per i 6 in seconda fila tra i quali meritano però attenzione il finalista Umberto Axe all’8 e Toscarella, piaciuta nel Locatelli, al 10.



Nella foto il classico Santiago d'Ete

I PARTENTI del GP PONTE VECCHIO, TINA TURNER con il 5

Aprile 2019
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Pacha Dei Greppi