Il Riccardo Grassi dei record in 1.11.7 va a Uragano Trebì con Robi Vecchione

Ippodromo di Cesena sabato 7 luglio 2018, Gran Premio Riccardo Grassi.

Una spettacolare serata di corse ha fatto da cornice all’appuntamento con il Gran Premio Riccardo Grassi - Trofeo Romagna Iniziative, prima delle tre sfide classiche stagionali programmate all’ippodromo del Savio, con ben undici concorrenti al via ed il campione Timone Ek nelle vesti della osannata star nonostante un 2018 al di sotto delle aspettative ed una rosa di avversari tutt’altro che malleabili a partire da Uragano Trebì, Turbo di Azzurra e Suerte’s Cage. Alla chiusura del gioco e dopo un warm up di tutto rispetto, Uragano Trebì e Vecchione calamitavano le attenzioni del betting ed in corsa, una volta assunta l’iniziativa, spaziavano liberamente pur sollecitati da un tenace Timone, vincendo in un sensazionale 1.11.7, nuovo limite cronometrico della contesa mentre il colpevolmente trascurato Tango Negro chiudeva al secondo posto sulla cenerentola della compagnia Tarantella Ferm; quarto un diligente Turno di Azzurra che precedeva il movimentatore Timone Ek che appariva non lontano, risultato a parte, dalla migliore forma.
Apertura nel segno di cadetti dal buon ruolino di marcia in sulky ai quali si sfidavano otto agguerriti gentleman, vittoria in 1.17.2 per gli ospiti laziali Villacaccia Jet e Marco Minnucci nei confronti delle iniziali battistrada, Velia e Michela Rossi, mentre i deludenti Volt Deimar e Zaccherini hanno chiuso al terzo posto dopo svarione iniziale e rabbioso inseguimento dalla coda del gruppo, poi puledri di due anni al debutto e bellissimo duello tra i due soggetti maggiormente seguiti al betting, Amarena Jet e Arno Dell’Est che hanno dato vita ad un match senza esclusione di colpi vinto di misura dal maschio di Bellei sulla esile femmina di Filippo Rocca in un significativo 1.17.9, mentre Ayrton Treb ha completato il podio dopo diligente percorso alla corda. Il convegno entrava prepotentemente nel vivo con il sopraggiungere della terza corsa, un miglio per tre anni che perdeva subito la sua plebiscitaria favorita Zeta Spritz e che sanciva i notevoli progressi tecnici di Zoara’s Club, allieva di Nando Di Rienzo vittoriosa nell’inedita versione Andreghetti davanti a Zarapier e Zagreb As in un significativo 1.15.4, mentre alla quarta - IX Memorial Alfredo Valentini-, il trascurato Villeneuve Grif metteva tutti d’accordo battendo di rimessa l’iniziale battistrada Vigor Trio con Very Windy al terzo posto, il tutto in 1.13.4 e per l’ispirata guida di un eccellente Giuseppe Porzio Jr.

Maratona per anziani alla quinta corsa “Premio Romagna Iniziative Sport”, tre i giri di pista per i dodici concorrenti e favori del pronostico tutti per l’ospite Ubi Boko Sm, assai deludente l’allievo di Bellei, con Arnaldo Alfredo Pollini magistrale interprete di Rampichino Jet che dopo giravolta velocissima ha assunto l’iniziativa aumentando via via il suo vantaggio per staccare facile vincitore nei confronti di Straip Ek e Primavera As. Alla settima corsa, parziali mozzafiato di Tantalio per respingere l’ardente United Roc e comprensibile calo in arrivo per l’allievo di Gocciadoro facile preda del trascurato Uconn Grif, allievo di Vincenzo Luongo preminente in 1.13.0 nei confronti dell’outsider Tinto e di Trillo Park. Chiusura spettacolare con arrivo a fruste alzate e la vittoria di Zio Salvio Jet e Lorenzo Baldi in 1.15.4 su Zemyria e Zimmerman a confermare la serata poco propizia ai favoriti (Uragano Trebì a parte) stante la debacle di Zebù Wf e Zus Lest, in rottura nelle fasi iniziali e a tabellone nel prosieguo.


Il Riccardo Grassi dei record in 1.11.7 va a Uragano Trebì con Robi Vecchione

Novembre 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Pacha Dei Greppi