Città di Napoli, un treno ZEFIR GAR sulla pista di casa (record, 1.12.6 sul doppio km)

di Mario “Amario” Alderici - Vendo Puledri


Va veramente come un treno a Napoli Zefir Gar che sigla il suo primo gran premio eguagliando il record della generazione sul doppio km di 1.12.6 (fatto a Solvalla da Zidane Grif) e migliorando quello sulle piste italiane che era già suo. Km finale in 1.11 (nonostante la penultima curva a centro pista). Un soggetto Zefir che ha davvero un motore fuori dal comune ma che quando ha dovuto viaggiare è stato tradito dal carattere; ci sarà da vedere se l’allievo di Mario Minopoli, apparso molto più gestibile nelle ultime uscite, saprà mantenersi tranquillo anche su altre piste (ma tanto il Derby lo fanno a Napoli …). Paciarotta la quota fissa di apertura snai di 8,00 a cui è stato ovviamente giocato mentre era palesemente sottoquota (addirittura sotto la pari) il favorito Zaccaria Bar deludente in corsa dopo corsa di testa confermando una sgambatura poco convincente. Non ha corso per una ferita ad una grassella Zirkuss: Proteste del team che voleva partecipare dato che la ferita era superficiale e il cavallo stava bene, il veterinario però si è opposto nel rispetto del benessere del cavallo, ma a qualcuno è venuto il dubbio che un atteggiamento così zelante fosse stato fatto per favorire la discesa di un numero di altri della prima fila. Siamo favorevoli al benessere dei cavalli ma se si dispone il ritiro di ogni cavallo che ha una sbucciatura allora in ogni convegno di corse vanno ritirati tanti cavalli … Delusione e proteste da parte del team del cavallo perché Zirkuss dopo essersi leggermente ferito aveva lavorato senza segnalare alcun problema (dal team di Edy Moni, persone che tengono molto alla salute del cavallo) e il veterinario non ha visto il cavallo (che non dava affatto segni di essere sofferente, anzi, era in salute) attaccato. Non prendiamo posizione però il fatto che il veterinario disponga il ritiro di ufficio di un cavallo senza neanche guardarlo è insolito ... Un primo allineamento è stato giustamente richiamato perché Zarenne Fas in errore ha danneggiato Zibibbio Mdm. Nel tentativo di far partenza ha sbagliato Zlatan e davanti è andata Zarina Roc che ha dato strada a Zaccaria Bar dopo il lancio in 14.5, terzo in corda Zarenne Fas davanti a Zibibbio Mdm sollecito dalla seconda fila, scoperto Zacon Gio con in terza ruota Zar Dangal, Zilath con all’esterno Zigolo De Buty, Zen Bi che (insofferente a star sotto sul rallentamento dopo il quarto iniziale in 29.4) ha mosso al largo, Zermatt Key con a lato Zefir Gar e in coda Ziosauro Jet ritrattosi dopo essere rimasto in terza ruota.


Dopo i 600 in 44 l’ardente Zen Bi è andato su Zaccaria. Mezzomiglio in poco più di un minuto e km in 1.14.5 poi dal gruppo ha mosso in terza ruota Zefir Gar che ha dovuto scavalcare Zar Dangal (logicamente arrendevole dopo oltre metà corsa scoperto a centro pista) ma, incurante della penultima curva in corsia onerosa, ha avvicinato i primi dopo la frazione del leader in 14.9 e lo ha volato via in un paletto in 14.1 (per la testa, meno per lui che veniva da dietro). Il ritmo ha messo in difficoltà chi era al largo e, mentre Zefir Gar prendeva vantaggio sotto l’urlo della folla, al largo di Zaccaria Bar scattava Zarina Roc seguita da Zarenne Fas (che però sbagliava sull’ultima curva), Zibibbio Mdm e Zilath. Zefir Gar ha poi concluso al record di 1.12.6 con km finale in 1.11 (nonostante la penultima curva a centro pista) accompagnato al ciglio esterno della pista dalla corsa, dalle braccia al cielo e dalle urla di tanti appassionati campani. Per il posto d’onore emergeva con buon finish a sorpresa l’estremo outsider Zibibbio Mdm su Zilath, Zarina Roc (forse più efficace sul miglio) e Zaccaria Bar un po’ deludente.



L'affollata premiazione di Zefir Gar ad Agnano

Città di Napoli, un treno ZEFIR GAR sulla pista di casa (record, 1.12.6 sul doppio km)

Luglio 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Pacha Dei Greppi