Nel Mem. Duval, Zermatt Key in 1.13.9 sul fango si conferma uno splendido prospetto nazionale

La prima volta che a Firenze abbiamo visto il 2 anni Zermat Key lo scorso 2017, restammo subito impressionati da questo giovane trottatore, sia per l'aspetto morfologico che per il suo stile nel trottare in pista. Oggi, a seguito di un sensazionale quarto posto nel selettivo GP Etruria 2018, ottenuto recuperando metri su metri nella seconda parte di gara, dobbiamo dire che la vittoria di mercoledì 11 Aprile 2018 al Visarno in 1.13.9 dell'allievo di Francesco Facci nel clou dei 3 anni, Premio Graziano Duval (euro 8.800), non ci ha affatto stupiti e che ciò rientrava pienamente nelle nostre attese per altri fortemente discutibili. Il bellissimo rampollo del già affascinante Adrian Chip e di Margareth, portacolori di Paolo Piccolo, con un'intangibile percorso di testa, ha risolto il problema in una pista resa pesante dalla fastidiosa pioggia, vincendo come solo alcuni cavalli di qualità sanno fare. Zaccaria Bar a livello nazionale era stato eletto il favorito della centrale gigliata, ma i veri competenti ben conoscevano il valore di Zermatt Key, offerto ai piu' furbi ad euro 3,77, quota palesemente errata. In partenza erano sette i giovani trottatori ad allinearsi dietro l'autostart e il moro Zermatt Key con Antonio Greppi in 13.6 assumeva la leadership su Ziara dell'Est e Zenny Cup, costringendo il quotato Zaccaria Bar, guidato da Federico Esposito, ad un percorso oneroso per linee esterne. Superato il primo quarto in 28.2, l'allievo di Francesco Facci raggiungeva in 42.8 i 600 metri sotto il pressing del dichiarato rivale, per poi trarre un po' di respiro nei 200 successivi in 16. Zermatt Key transitava dunque in 1.13.3 al km, dopodichè teneva a bada gli avversari con un quarto in 29.2, che gli consentiva di approdare sulla dirittura d'arrivo in vantaggio ed andare a vincere in 1.58.3, da 1.13.9, che su pista asciutta sarebbe valso quantomeno un secondo in meno. Negli ultimi metri Ziara dell'Est lungo lo steccato infilzava sul palo per la piazza d'onore in 1.14.1 un generoso Zaccaria Bar, ormai stanco per le energie spese al largo ed il velocissimo Zirkuss, in coppia con Edy Moni. Per il vincitore si prospetta un futuro tinto d'azzurro nel circuito tricolore dei tre anni indigeni, sicuramente non scevro di particolari soddisfazioni.


17.15 - PR. GRAZIANO DUVAL - cond - E 8.800 - mt 1600 - Trio


1° 6 - ZERMATT KEY - A.Greppi - 13.9
2° 5 - ZIARA DELL'EST - E.Baldi - 14.1
3° 2 - ZACCARIA BAR - Fed.Esposito - 14.3
4° 7 - ZIRKUSS - E.Bellei - 14.4
5° 1 - ZENNY CUP - G.Targhetta - 14.8
6° 3 - ZORBAN GRAD - R.Gradi - 16.0
4 - ZANIAH BI - R.Andreghetti - R.P.



Nella foto l'arrivo della corsa

Nel Mem. Duval, Zermatt Key in 1.13.9 sul fango si conferma uno splendido prospetto nazionale

Dicembre 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Pacha Dei Greppi