Zaffron Play, lo manda nonno Lanson, primaserie del Trotto Italiano

Fra la fine del 2017 e l'inizio del 2018 abbiamo visto scendere in pista centinaia di soggetti della Leva 2015, alcuni già frequentatori dei quartieri alti della Generazione come i tre anni Zigolo de Buty e Zen Bi, ma senza alcun dubbio il puledro che ci ha affascinato maggiormente , pur essendo molto piu' in ritardo rispetto ad altri, è un sauro guidato ed allenato da Lorenzo Baldi, Zaffron Play. Nato dal transalpino dei Dubois, Ganymede e Ikebana Grif, 1.13.8, erede di Varenne e Sex Appeal OK, da Lanson, in condivisione fra l'Allevamento Le Fontanette e Notaro, appartiene alla scuderia No.Ma Farm. In 8 corse disputate si è distinto con tre affermazioni fra Trieste, Montecatini e Frenze e due piazzamenti al Sesana ed all'Arcoveggio. Nell'ultima uscita al Visarno ha messo in mostra una estrema adattabilità ai diversi schemi di corsa ed una grinta perentoria, fuori dal comune, vincendo dopo seconda ruota in un tondo 1.15, ma innanzitutto suscitando un' impressione che definire positiva risulterebbe riduttivo. Cavallo bellissimo, siamo certi che con la preparazione e la programmazione di Lorenzo Baldi di strada ne farà, diamogli soltanto il tempo necessario per un' opportuna crescita tecnica ed atletica. Noi lo seguiremo con enorme interesse. Il suo nome è Zaffron Play, ricordatevelo.



Nella foto Zaffron Play con Lorenzo Baldi

Zaffron Play, lo manda nonno Lanson, primaserie del Trotto Italiano

Aprile 2018
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do

Pacha Dei Greppi