Città di Cesena con avvio bollente tra URAGANO TREBI' e UNITED ROC

Presentazione, analisi tecnica e pronostico di Mario Alderici.
Uragano Trebi', per il Prof il favorito, quota 2
Tratto da Vendo Puledri
Il clima incandescente di questi giorni lo si avrà anche in pista sabato a Cesena con un avvio che si preannuncia rovente tra due soggetti velocissimi come Uragano Trebì (2) e United Roc (4). Numero interno per il figlio di Nad Al Sheba che è un autentico bancomat sempre a premio nel 2016 e nel 2017, sa fare tutto e bene (volendogli trovare un difetto tende a imbambolarsi sulla curva finale) e alla prima uscita per Ehlert e Vecchione è piaciuto, pur con condotta di corsa prudente, liberandosi tardivamente al mezzo giro finale, quando però si era ormai resa intangibile in avanti la femmina dei Rocca, rivista al top con un miglio in 1.12.3 facendo dispersione dopo aver respinto un avversario con secondo mezzo giro in 28.2. In quell’occasione Uragano era in seconda fila, stavolta ha numero interno rispetto ad United; entrambi soggetti che le migliori cose le hanno fatte in avanti chi sarà leader diventerà automaticamente il cavallo da battere con precedenza al castrone. Ma non sarà certo un match spaccato perché, anche in base a quello che sarà il parziale iniziale, entreranno ben presto in partita per vincere Uno Italia (1) e Ubertino Grif (6). L’allievo di Lorenzo Baldi saprebbe anche partire svelto ma prudenzialmente evita di farlo essendo soggetto ardente e caratteriale; non ha mai vinto né corse di gruppo né in pista piccola ma ora è davvero volante (alla penultima record della pista della Maura con miglio misurato privatamente in 1.52.5, nel Triossi bene con metà corsa a centro pista) e meriterebbe il primo risalto classico. Se Uno Italia non ha mai vinto in pista piccola chi invece è imbattuto per quanto riguarda le poche apparizioni in mezzomiglio nel 2016 e nel 2017 (4 centri in 4 corse) è Ubertino che quando arriva sul leader senza manovrare è un mastino e per lui fa poco testo l’assenza dalle piste da una cinquantina di giorni dato che comunque ha lavorato bene, così come il compagno di allenamento Ulissemar (5) che gli 8 successi consecutivi hanno proiettato dalle reclamare ai gran premi con chance, quantomeno per un piazzamento. Completa la prima fila la duttile Utopia Luis (3) tatticamente poco fortunata di recente. Non facile per i quattro in seconda fila tra i quali il più che intriga, anche per la guida di Enrico Bellei, è Umbral Ferm (7) che a Montecatini ha subìto sulla prima curva un rivale in rottura per poi finire bene con ultimi 600 che ho cronometrato in 41.6. La regolare Uet Wise As (9) torna sulla sua distanza ma dopo la bella vittoria nelle Oaks si è un po’ persa, è invece in forma Ultras Grif (10) che la volta scorsa ha recuperato su una testa che chiudeva il km finale in 1.12.1 ma il salto di categoria è lungo. In scia Uragano non è messo male Ufo Gius Sm (8) ma pista piccola (ha vinto sempre e solo a Roma) e categoria lo relegano in fondo al pronostico.


L’analisi e le quote di Mario “Amario” Alderici


05.08.2017 Cesena - Gran Premio Città di Cesena (Gr.3)
PRONO: 2 - 4 - 1


1 UNO ITALIA (Lorenzo Baldi) - Veloce in partenza (ma ultimamente parte prudente per evitare di scatenarsi), ardente, caratteriale, preferisce pista grande, ha vinto 5 volte, la penultima l’anno scorso un 1.13 con seconda parte di gara in 57.1 progredendo dal gruppo nei 600 finali, a gennaio al rientro in 1.13.4 da leader con lancio in 13.4 e seconda parte di gara in 57.3, alla penultima al proprio record di 1.10.9 (ma cronometrato privatamente in 1.52.5 da start a start) a Milano passando dopo un km scoperto in 1.10.4, la volta dopo un quarto nel Triossi in percorso esterno in quota nel km finale in terza ruota scoperto. Non ha mai vinto né nelle corse di gruppo né in pista piccola ma è letteralmente volante, se si lascia gestire può farcela. Terzo incomodo. Quota: 4,00


2 URAGANO TREBI’ (Roberto Vecchione) - Velocissimo in partenza, regolarissimo, tranquillizzatosi con la castrazione, ha vinto l’anno scorso lo Stabile in 1.13.4 finendo in crescendo dalla scia dei primi dopo avvio sollecito dalla seconda fila; ha vinto 16 volte, 6 nell’annata, la quintultima a dicembre nel Mediterraneo in 1.14.2 da leader con lancio in 13.6 e seconda parte di gara in 57.1, sempre a dicembre in 1.12.7 sferrato andando davanti con quarto iniziale in 29.5 per essere superato dopo 600 metri e tornare a prevalere con seconda parte di gara in 58.1, a gennaio in 1.16.9 sul doppio km senza ferri da leader con lancio in 16 e 600 finali in 41.4, a febbraio sempre nel preferito assetto sferrato nel Firenze in 1.14.2 sfondando nel lancio in 13.6 per allungare con 600 finali in 42.7 e arrivo in 14, alla quartultima nel Città Di Padova in 1.12.9 senza ferri in avanti scambiando con un’avversaria dopo il lancio in 14.4 per allungare con 600 finali in 42.7; ha colto il proprio record di 1.12.2 alla terzultima secondo nel Regione Campania finendo bene nei 600 conclusivi in 41.9 e soprattutto nell’arrivo in 13.7 dalla scia del leader che aveva mandato via dopo aver ottenuto strada dopo il lancio in 13.2; resta su un buon posto d’onore finendo in crescendo nel mezzo giro conclusivo esterno dopo aver trovato tardi l’aria. E’ un bancomat (sempre nel marcatore nel 2016 e nel 2017) che sa fare tutto bene, sta correndo bene senza fortuna tattica, torna in prima fila e può andare davanti e arrivare fino in fondo. Favorito. Quota: 2,00


3 UTOPIA LUIS (Giuseppe Lombardo) - Piuttosto veloce in partenza, piuttosto regolare, ha vinto 6 volte, la seconda nel 2015 in 1.17 a Bologna con km finale in 1.15.7 passando al mezzo giro conclusivo dopo un giro allo scoperto, sempre nel 2015 in 1.16.4 a Milano da leader con lancio in 13.3 e 600 finali in 44.8, l’anno scorso in 1.14.2 ottenendo strada dopo un quarto in 30.2 per allungare con 600 finali in 43.8, in 1.13.9 a Follonica ottenendo strada dopo un quarto in 29.7 per allungare con seconda parte di gara in 56.7, a marzo in 1.13 sferrata agli anteriori ottenendo strada dopo un quarto in 29.8 per allungare con seconda parte di gara in 57.9 (28.8 l’ultimo quarto); ha colto il proprio record di 1.12.7 ad aprile quarta nell’Europa Filly in quota nel mezzo giro finale esterno dopo aver seguito in corda i primi; resta su un “np” accusando in retta sul cambio di ritmo della testa (28.8 il quarto finale) l’impegno allo scoperto. A questi livelli non è mai una vincente ma può trovare la corda tra i primi giocarsela. Grossa sorpresa. Quota: 30,00


4 UNITED ROC (Santo Mollo) - Velocissima in partenza, non sempre affidabile, ha vinto 8 volte, la quartultima nel 2015 in 1.17.3 a Bologna in avanti con lancio in 14, sempre nel 2015 nell’Allevatori Filly in 1.14.1 da leader scambiando con un’avversaria nel mezzo giro iniziale in 35.5, l’anno scorso al rientro nell’Italia in 1.15.3 con lancio e arrivo in un identico 14.6, all’ultima al proprio record di 1.12.3 a Cesena sferrata nel preferito percorso in avanti con lancio in 14.4 e difendendo l’iniziativa con secondo quarto in 28.2. Rivista al meglio nell’ultimo eloquente successo, si giocherà molto al via nel tentativo di saltare Uragano e attuare l’amato percorso in avanti, se ci riesce diventa la cavalla da battere. Controfavorita. Quota: 3,00


5 ULISSEMAR (Ferdinando Pisacane) - Veloce in partenza, regolare, ha vinto 15 volte, 10 su 19 nell’annata, la penultima alla quartultima uscita al proprio record di 1.11.2 sferrato a Milano da leader con lancio in 13.1 e seconda parte di gara in 56.5 (28.1 l’ultimo quarto), la volta dopo in 1.13.8 sulla lunga distanza a Milano nel preferito assetto senza ferri ottenendo strada dopo 600 in 43.6 per allungare con miglio finale in 1.55.5; resta su un posto d’onore con km conclusivo esterno finendo in crescendo negli ultimi 600 in 43. Cresciutissimo dalle reclamare ai gran premi, se trova la corda se la gioca ancora bene. Sorpresa. Quota: 25,00


6 UBERTINO GRIF (Alessandro Gocciadoro) - Piuttosto veloce in partenza, si adatta ad ogni schema anche se preferisce agire su un binario senza manovrare, ha vinto 10 volte, l’anno scorso la quarta in 1.13.6 a Milano sferrato agli anteriori ottenendo strada dopo un quarto in 29.5 per allungare con seconda parte di gara in 58 senza forzare, nell’Elwood Medium in 1.13.8 da leader con mezzo giro iniziale in 29.5 e 600 finali in 43.6, al rientro in 1.13.6 passando sull’errore della leader dopo un km allo scoperto per allungare con 600 finali in 41.9, nel Società Terme in 1.16.4 sul doppio km in percorso allo scoperto con 600 finali in 42.2 e arrivo in 13.8, a novembre in 1.15.1 nel Regione Autonoma progredendo dal gruppo nel km finale allo scoperto, a marzo in 1.13 a Bologna sferrato agli anteriori ottenendo strada dopo mezzo giro in 29.6 per allungare con 600 finali in 42 e arrivo in 13.9, all’ultima al proprio record di 1.12.1 ottenendo strada dopo i 600 iniziali in 43.1 per allungare con quelli finali in 41.6. Specialista della pista piccola nella quale è imbattuto nel 2016 e nel 2017 (4 su 4), non corre da una cinquantina di giorni ma ha lavorato bene, ci sta bene. Sorpresa. Quota: 4,50


7 UMBRAL FERM (Enrico Bellei) - Veloce in partenza, regolare, ha colto il proprio record di 1.12.4 ad aprile secondo stampato dopo aver agito in avanti con quarto iniziale in 27.9 e aver tirato via con km iniziale in 1.11.1; ha vinto 15 volte su 29, 11 su 18 nell’annata, l’ultima alla terzultima uscita in 1.13.3 a Bologna sfondando dopo un giro in 58.2; resta su un buon posto d’onore in percorso esterno con progressione nei 600 finali che ho cronometrato in 41.6. A questi libelli non è un vincente ma è in gran forma e può piazzarsi. Difficile. Quota: 33,00


8 UFO GIUS SM (Andrea Farolfi) - Molto veloce in partenza, regolare, preferisce pista grande, ha colto il proprio record di 1.13.1 a marzo secondo finendo in crescendo nella seconda parte di gara in 57.1 dalla scia del leader che aveva mandato via dopo un quarto in 29.6; ha vinto 8 volte, la terza nel 2015 in 1.15.4 passando sulla curva finale dopo impegno esterno per poi allungare con quarto conclusivo in 30, sempre nel 2015 in 1.16.5 ottenendo strada dopo un quarto in 28.9 per allungare con 600 finali in 43.8, l’anno scorso in 1.17.1 progredendo nei 600 finali in 43.9 dalla scia del leader a cui aveva ripiegato nel lancio in 14, in 1.15.9 ottenendo strada dopo un quarto in 29.3 per allungare con seconda parte di gara in 59.9, a dicembre in 1.14.6 ottenendo strada nel lancio in 14.1 per mandare dopo un quarto in 29.4 e tornare a prevalere in retta, alla terzultima in 1.17.1 sulla lunga distanza finendo in crescendo dal gruppo nel mezzo giro conclusivo esterno, poi due “np”, all’ultima con un errore sulla prima curva quando era nel gruppo in corda. Numero, pista piccola e categoria lo relegano ai margini del pronostico. Estremo outsider. Quota: 100,00


9 UET WISE AS (Manuel Pistone) - Velocissima in partenza, regolare, si adatta ad ogni schema, ha vinto 8 volte, la terzultima l’anno scorso in 1.14 a Bologna da leader con lancio in 14.5 e 600 finali in 43.1, sempre l’anno scorso in 1.14.5 a Montecatini sferrata agli anteriori da leader con lancio in 15.3 e 600 finali in 44.6, a ottobre nelle Oaks al proprio record di 1.12.3 finendo in crescendo dalla scia dei primi nel mezzo giro conclusivo esterno; resta su due quarti, il secondo accusando sulla curva finale la distanza dopo aver agito in avanti scambiando con un avversario dopo il lancio in 15.5. Torna sulla sua distanza ed è duttile ma non sta brillando e la sistemazione la sacrifica. Molto difficile. Quota: 50,00


10 ULTRAS GRIF (Andrea Vitagliano) - Piuttosto veloce in partenza, ha vinto 8 volte, 4 nell’annata, la penultima a gennaio in 1.17.5 a Trieste con 600 conclusivi in 45 finendo in crescendo nell’arrivo in 14.9 dalla scia del leader che aveva seguito dal via, ad aprile in 1.14.3 a Bologna ritrovandosi davanti sull’errore del leader nel lancio in 15 per allungare con secondo giro in 57.5; ha colto il proprio record di 1.13.5 a marzo a Bologna terzo in quota nei 600 finali esterni in 42 dopo aver ripiegato in scia alla leader nel lancio in 14.3; resta su un buon terzo finendo in crescendo nel km conclusivo in 1.12.1 dalla scia dei primi nella quale aveva ripiegato nel lancio in 14.7. L’ultima è ottima ma il salto di categoria con questo numero è troppo lungo. Outsider. Quota: 69,00


Nella immagine Uragano Trebì

Città di Cesena con avvio bollente tra URAGANO TREBI' e UNITED ROC

Settembre 2017
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Locandina Corsa dell'Arno 2017